Se fossi un treno e tu fossi Forlì

Se fossi un treno e tu fossi Forlì,

io, partito da dove non importa,
mi fermerei esattamente lì,
ogni altra via essendo lunga o corta.

Non andrei oltre: che so io, a Riccione
ad annoiarmi di quel mare sciocco
su quell’allineata confusione
ad aspettare l’afa di scirocco,

o non mi fermerei prima, a Faenza,
con quelle sue ceramiche preziose,
svolazzi di galletti e colibrì:

mi fermerei con potente impazienza,
treno strapieno di fragranti rose,
proprio da te, se tu fossi Forlì.

Roberto Piumini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...